fbpx

I gruppi di homeschooling in Italia nascono, crescono e ispirano altri a concepire una nuova realtà per i propri figli.

A  Fontanafredda, Pordenone  “L'idea di Michelangelo” ha aperto le iscrizioni al gruppo familiare per i bambini di 3 e 4 e 5 anni e per il gruppo di homeschoolers prima classe primaria, anno 2011-2012. Il gruppo prevede la partecipazione degli stessi genitori nella conduzione delle classi e di un insegnante di formazione steineriana. Il progetto è senza scopi di lucro e il contesto è rurale, numerose le attività all'aperto. Info

In provincia di Perugia, Mukti propone una scuola libera e democratica, il 12 dicembre scorso una quindicina di persone interessate alle possibili alternative alla scuola statale si sono incontrati per discutere di un insegnamento che si interessi di cuore mente e corpo, che permetta la partecipazione dei bambini ai processi decisionali della scuola e tante attività all’aperto e autovalutazione invece che l’utilizzo dei voti. Info

In zona  Veneto (Verona e Vicenza) altri genitori si stanno  muovendo per creare un progetto di scuola superiore alternativa laica. Sarà un gruppo di homeschoolers libero e democratico che aiuta a diventare e a rimanere se stessi e a conservare l'interesse e l'entusiasmo per la vita. Info

A Modica (RG), nel mese di gennaio, sono arrivate famiglie da tutta la Sicilia per passare tre giorni insieme. Sabina, l'organizzatrice mi ha raccontato che ognuno ha portato la propria esperienza: unschooling, homeschooling steineriano, desiderio di creare una scuola tipo Summerhill . Le giornate non erano organizzate, ma spontanee: sono andati al mare, hanno creato un gruppo di musicisti con utensili di ogni tipo e hanno fatto dei cerchi di condivisione per creare dei momenti più intimi e di scambio. Si incontreranno ogni mese per passare del tempo insieme e cercano maestri ed altri genitori che condividono questo tipo di approccio educativo. Info

A Rimini tre famiglie stanno organizzando un incontro per divulgare l'homeschooling e per cercare altre famiglie che desiderino istruire a casa i propri figli, in modo da creare un gruppo con cui condividere esperienze. Noi parteciperemo a questo incontro che si terrà il 20 febbraio, chi volesse Informazioni clicchi qui

Il miglioramento della società parte anche da una maggior attenzione rivolta alle nuove generazioni, se vi sentite incerti riguardo all'idea di istruire a casa i vostri bambini o ragazzi confrontatevi con coloro che hanno già sperimentato questo stile di vita, parlatene con i vostri amici, sensibilizzate la vostra comunità. Noi siamo qui per darvi supporto in questa scelta che a volte pare spaventosa e inusuale, ma che può cambiare la vita dei vostri cari per il meglio. Questi sopra citati sono tutti genitori che stanno lavorando ardentemente per dare ai loro figli qualcosa di nuovo e di migliore.

Share This