fbpx

Siamo tutti alle prese con il sole, il divertimento estivo, le ore passate spensierate con gli amici, ma sappiamo bene che è proprio questo il momento giusto per pianificare il nostro prossimo anno di Homeschooling, in modo da arrivare organizzati a Settembre. Ho pensato di regalarvi una ricetta, ben testata dai nostri 10 anni di educazione parentale, che possa aiutarvi a partire con il piede giusto.

Ingredienti per 365 Incredibili Giorni di Homeschooling

1. Impegno. Essere impegnati, non significa riprodurre la scuola a casa o essere schiavi di una routine didattica estenuante. Significa piuttosto dedicare il tempo, la pazienza e gli sforzi necessari per aiutare i propri figli a realizzarsi al meglio delle proprie possibilità. Potrebbe voler dire riprendere da capo alcuni argomenti già studiati per la terza volta, chiedere aiuto a qualcuno esterno alla famiglia, oppure rimanere al fianco dei nostri figli, nonostante la frustrazione del momento, con comprensione ed accettazione.

2. Autodisciplina. Ne servirà molta sia a voi che ai vostri bambini: è importante pianificare e avere degli scopi realistici da perseguire nel corso dell’anno. Seguire i propri principi non significa però essere rigidi e irremovibili: la saggezza è sempre in movimento, ed è una questione di flessibilità più che di rigore. Talvolta, è meglio per tutti, mettere da parte lo studio accademico a favore di un giorno o una anche di una settimana di viaggio, relax o semplicemente film e lettura.

3. Resilienza. Questo ingrediente è indispensabile e se non ne avete abbastanza ricordatevi che potete svilupparlo! Vi servirà per tenere a bada la società, che in certi momenti si potrebbe dimostrare ottusa e conformista. Chiarite bene a voi stessi il perché avete intrapreso questo cammino: sono spesso le motivazioni iniziali a farvi avanzare sicuri e sereni, proprio nel momento in cui gli agenti esterni (o quella vocina nella vostra testa) mettono in discussione il vostro operato.

4. Descolarizzazione. Ciò significa liberarsi dei propri preconcetti su cosa significhi imparare, su come e dove avvenga l’educazione. Provate a chiedervi perché avete scelto di apprendere una determinata abilità e cosa sia importante che imparino i vostri figli per il loro futuro. Smettete di pensare all’apprendimento su base lineare, con un “prima” e un “dopo”, con un “giusto” e uno “sbagliato”. Ripetete come un mantra “Life Long Learning”, ovvero apprendimento permanente e significativo, in altre parole Apprendimento a 360°.

5. Una Rete di Supporto. E’ necessario avere una o due persone sulle quali potete contare veramente, nei momenti difficili. Cercate di partecipare regolarmente a degli eventi per Homeschoolers o createne voi stessi nella vostra zona. Anche le communities online possono essere una considerabile fonte di supporto ed incoraggiamento: la rete di Edupar.it, attiva dal 2012, ne è un esempio tangibile.

Preparazione

Ora, prendete tutti questi ingredienti e impastateli con tempo e dedizione.
In seguito, riponeteli al caldo, vicino al vostro cuore, fino a cottura ultimata.

Consumate con i vostri cari, per 365 indimenticabili giorni di Educazione Parentale, annotando ogni ricordo nel vostro Elegante Homeschooling Planner 2019-2020. Clicca qui per acquistarlo!

Share This